MOSTRA

Le creature di pietra e disegni di Edda Caselli alla Galleria Sartori

La Galleria Arianna Sartori inizia il nuovo anno con un'interessante mostra dedicata all'artista Edda Caselli. La Galleria di Mantova prosegue da molti anni con particolare costanza e professionalità un percorso d'arte e cultura creando tra l'altro una pubblicazione periodica molto interessante e conosciuta con il nome di ARCHIVIO. Spesso si parla e si scrive di artisti dimenticando chi, anche nel mondo delle Gallerie d'arte, lavora da anni con particolare serietà.
EDDA CASELLI
Creature di Pietra. Disegni e Pittosculture
Inaugurazione Giovedì 11 Gennaio, ore 17.00


Performance musicale Martina Ghibellini voce e Ludovico Banali chitarra.
11 Gennaio - 1 Febbraio 2018

Ritratti
Sono pietre dipinte che ritraggono una persona reale o immaginaria, riconoscibile e perfettamente somigliante ma…inserita in un’altra epoca o etnia. Edda porta questa persona in un altro tempo catturando quello che gli occhi, lo specchio dell’anima, le dicono. Ritrae ciò che le suggerisce la parte immortale della persona. Un bimbo dallo sguardo placido diventa un piccolo monaco buddista, un adolescente dallo sguardo fiero diviene un samurai. Una ragazza dagli occhi scuri e severi diventa una squaw, una donna matura con occhi penetranti si trasforma in una curandera peruviana.
Facce di pietra
Si tratta di sassi su cui sono state ritratte persone dei nostri anni e di tempi antichi, europei e nativi, asiatici e indiani dell’America Latina. Queste pietre sono state dipinte con l’intento di comunicare che è tempo di comprendere come noi tutti facciamo parte della stessa tribù, ospitati da Madre Terra, a cui dobbiamo amore e rispetto. Alcune popolazioni che hanno vissuto prima di noi, nonostante venissero considerate selvagge, coltivavano grandi valori, attingendo ad una saggezza superiore alla nostra.
Disegni
Si tratta di disegni su carta o cartoncino con pennarelli o chine. Quasi sempre sono realizzati lasciando correre in libertà la mano e la fantasia senza sapere cosa nascerà. Edda semplicemente lascia che prenda forma ciò che si trova dentro di lei o nel suo spazio personale. A volte invece traccia un bozzetto di una pietra che dipingerà, oppure si lascia ispirare dalle tematiche che affronta nel suo lavoro e le trasforma in metafore figurative.

Edda Caselli
Nasce nel 1961 a Pavullo nel Frignano (Mo). Incontra il disegno e la pittura alle scuole superiori, da allora li pratica con grande passione. I materiali più usati sono stati la carta, la tela e il legno, ma soprattutto ha utilizzato il vetro, che ha inciso e dipinto per trent’anni creando vetrate artistiche, a volte di grandi dimensioni. Dal Marzo 2015 ha iniziato a dipingere su pietra, raffigurando di volta in volta l’ispirazione derivante da una meditazione, da un momento introspettivo, da un’esperienza personale o da un sogno particolarmente lucido. Spesso accade che, guardando la forma della materia grezza, Edda abbia l’impressione che la pietra voglia manifestare la sua vera Essenza suggerendole cosa far “nascere” da lei. Prende vita in quel momento una delle sue “Creature di Pietra”.

Le sue opere sono state esposte: • dal 7 Settembre 2016 al 8 Gennaio 2017 Biblioteca “G. Santini” Palazzo Ducale Pavullo nel Frignano (Mo) • dal 29 Aprile al 30 Settembre 2017 Centro visite Oasi orientata di Sassoguidano Pavullo nel Frignano (Mo) • dall’8 Dicembre 2017 al 7 Gennaio 2018 Sede Circol Art – Ku-Bì Pavullo nel Frignano (Mo)

Mantova - Via Cappello 17 - Tel. 0376 324260 

 
Alberto Moioli - Aica International